LE ORIGINI E LA STORIA

I-GENERAZIONELA I GENERAZIONE: LA GENESI DI UNA PASSIONE
1895 l’inizio di una storia imprenditoriale che segnerà il percorso di una famiglia nelle generazioni a venire. L’allora “paron” Bortolo Zanin dal carattere introverso ed un po’ ombroso, abbina all’attività di oste quella della distillazione: come si usava in quegli anni non si doveva gettare nulla, tanto meno le vinacce di quel vino della casa prodotto con il proprio vignale; mesi e mesi di duro lavoro per trarre i frutti della vite da tanta costanza. Dall’alambicco rudimentale sgorgano le prime gocce di quell’essenza di vite: lo spirito bianco. Bianco era il colore cristallino di questo sgorgare e lo spirito è la narrazione dei ricordi di chi per primo l’ha assaggiato: mi son sentito bruciare gola e budella e il “paron” mi diceva: bene, bene, più brucia e più buono è! E pensando a quegli anni di persone dedite al duro lavoro nei campi, a quello pastorizio, nelle prime fabbriche tecnologicamente non avanzate e alle condizioni climatiche favorevoli, non poteva mancare una crescente richiesta di quel sudato spirito bianco, a dimostrazione che Bortolo era sicuramente attento e perspicace. Inizia la prima guerra mondiale e le difficoltà del vivere quotidiano aumentano ma non scoraggiano il “paron”; tant’è vero che, con il passare degli anni, la produzione di distillati si intensifica a tal punto che chiude l’osteria per dar spazio alle nuove attrezzature e unitamente a tutta la famiglia, rinvigorisce la passione per l’arte di fare alchimia dalla natura e trarne le qualità migliori e più appaganti; questa filosofia sarà un legame quasi segreto, non scritto ma intrinseco nel sangue e comune a tutte le generazioni successive.

© 2016 Zanin 1895 srl. All rights reserved | zanin@zanin.it | Tel. +39 0445 330105 | CONTACTS | P.I. e C.F.: 04038380244 | Rea: VI-374017 | Cap. Soc: € 1.000.000,00 i.v. credits
Privacy Policy
Seguici su